bordo
skyline

Luigi Ceccarelli

 

“ Mi parli di lei”, mi ha detto il giovane aiuto del famoso primario all’ inizio dell’anamnesi.
.
Io con estrema precisione, particolarità di dettagli, con proprietà di termini, ho cominciato a raccontargli, a fargli vivere, quasi a fargli vedere la mia storia.
.
Gli davo un po’ dentro ed ero soddisfatto di dirgli di me e al quarto mese di vita, mi ha ucciso con un implacabile
.
“Sia più succinto” Luigi Ceccarelli Romanista Ceccarius

Da "Note di diario" di Luigi Ceccarelli

 

Il mondo di zio Luigi raccontato da Benedetto